Parrocchia e Oratorio San Giuseppe, Dalmine (BG)

il sito web della comunità parrocchiale San Giuseppe di Dalmine

Pubblicato il
6 Dicembre 2021
in Comunicazioni dalla Segreteria dell'Oratorio, Primo piano

CORONAVIRUS AGGIORNAMENTO DEL 2 DICEMBRE DELLE INDICAZIONI PER LE PARROCCHIE CIRCA IL GREEN PASS

Carissimi di seguito sono riportate le indicazioni pervenute alle parrocchie circa il Green Pass.
Esse sono lo strumento operativo per la Diocesi di Bergamo, che tutti (comunità, gruppi e singoli), nelle diverse modalità di impegno e di appartenenza, sono chiamati a mettere in atto per il bene personale, ec-clesiale, sociale.

 

Pubblicato il
6 Dicembre 2021
in Archivio articoli del Gruppo Sportivo, Il Gruppo Sportivo, Primo piano

Natale Sportivo asd OSG 2021

In questa seconda domenica di Avvento la nostra società sportiva dell’Oratorio è pre-sente a questa Messa per condividere nella comunità una tappa importante in prepara-zione al Natale.
Lo sport è un momento di incontro importante per la nostra crescita, è la grande oc-casione che abbiamo noi adulti, genitori, allenatori, dirigenti, per riunire molte perso-ne intorno ad un gioco che coinvolge e diverte, cercando di far crescere non solo degli atleti ma anche degli uomini.
Sport e fede, anche se possono sembrare su due livelli differenti, si riuniscono intor-no a valori importanti che devono diventare il bagaglio dei nostri ragazzi nel cammino della loro vita: l’impegno, il sacrificio, la tenacia il desiderio di sconfiggere l’apatia e il disimpegno.
Nello sport come nella fede le capacità piccole o grandi di ciascuno non sono finalizza-te a se stesse, ma sono messe a disposizione della squadra. Tutti sono importanti, chi siede in panchina come il giocatore migliore, perché si vince e si perde insieme, condi-videndo gioia e dolore. San Paolo fa l’esempio del corpo dove tutte le membra sono utili al suo funzionamento e nessuna può dirsi migliore di un’altra, perché complemen-tari.
Ci sono poi le regole che permettono ad una partita di svolgersi con correttezza e lealtà, nel rispetto dell’altro che non è un nemico, ma un avversario che condivide con noi la stessa passione e gli stessi sogni. Allo stesso modo Dio ci ha donato delle rego-le, i comandamenti, per giocare nella vita con lealtà: leggi d’amore non per incatenare l’uomo, ma per renderlo veramente libero, rispettoso della sua libertà.
In occasione del prossimo Natale chiediamo al Signore che ci accompagni con la sua benedizione. Questo significa per noi poter contare sulla Sua presenza anche nei mo-menti duri dello sport e della vita, sicuri che Lui è sempre pronto … a scendere in campo accanto a noi.

PRESENTAZIONE ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA ORATORIO SAN GIUSEPPE.

Galleria Foto

Continua la lettura →

Pubblicato il
4 Dicembre 2021
in Storie di fede e Riflessioni

Il Natale non si tocca! O no?

Quando arriva il Natale si solleva sempre un gran polverone sul suo significato. Questa volta è stato un testo della Commissione Europea che nei giorni scorsi è stato ritirato. Nel documento, considerato immaturo e perciò non adottabile, si insegue l’obiettivo di un linguaggio inclusivo, politicamente corretto che non offenda nessuno. Il documento era intitolato: “Linee guida della Commissione europea per la comunicazione inclusiva”. Nel documento si parla in modo piuttosto evidente dei divieti per l’utilizzo di termini troppo espliciti sui temi del Natale e di conseguenza si è intravista la volontà di arrivare alla negazione delle radici cristiane dell’Europa.

Senza conoscere i singoli articoli di questo documento devo sinceramente ammettere che non mi ha stupito più di tanto. Prima di tutto perché già è un dato di fatto che il nostro mondo è sempre più scristianizzato e non sarà di certo un documento a decretarne l’attuazione. Oramai, senza che ce lo dica la Commissione Europea, la nostra è un’epoca che prescinde dal riferimento spirituale della vita, o meglio, che la fede cristiana non mostra più nessuna visibilità, è insignificante. In secondo luogo va detto che nessuno vuole negare l’identità dei cristiani, perché l’impressione è che i cristiani stessi hanno reso talmente opaca la loro propria identità che loro stessi non hanno alcuna consapevolezza circa il loro essere discepoli di Gesù. Viene semplicemente costatato che l’identità cristiana si sta smarrendo. Non perché “qualcuno” voglia negarla, ma perché viene meno nella coscienza dei cristiani stessi.

Continua la lettura →

Pubblicato il
1 Dicembre 2021
in Primo piano, Proposte per tutti

Avvento 2021: il percorso verso il natale

FACCIA A FACCIA: “E VENNE AD ABITARE IN MEZZO A NOI”
– Nelle Messe feriali sarà suggerita un a breve meditazione dopo il vangelo
– Alla porta della Chiesa è possibile prendere il libretto preparato dalle ACLI

CATECHESI PER GLI ADULTI IN PREPARAZIONE AL NATALE
(8.30; 16.30 e 20.30) nei seguenti giorni:
– Mercoledì 24 Novembre: “Il viandante sul mare di nebbia” di C.Friedrich
– Mercoledì 1 Dicembre: “La Natività nelle Catacombe” di Priscilla di Roma
-Venerdì 10 Dicembre: “La presentazione di Gesù al tempio” di Giotto
– Mercoledì 15 Dicembre: “Gesù tra i dottori nel tempio” di A. Durer

INCONTRI DI AVVENTO PER GRUPPI DI CATECHISMO:
1° Media e 2° Media: Martedì ore 16.00 PREGHIERA in Oratorio
3° e 5° Elementare: Giovedì ore 17.30 MESSA in chiesa parrocchiale
4° Elementare: Mercoledì ore 16.30 PREGHIERA IN ORATORIO
2° Elementare: Venerdì ore 17.00 PREGHIERA all’ Oratorio

In Chiesa parrocchiale c’è il “CESTO DELLA CARITA” per raccogliere ogni giorno generi alimentari e prodotti per l’igiene per il Centro di PrimoAscolto della CARITAS (non alimenti freschi e non alimenti scaduti).

LA NOSTRA SOLIDARIETA’ RACCOGLIAMO:
– Domenica 28.11: Latte parzialmente scremato a lunga conservazione
– Domenica 5.12: Olio di semi e di oliva, tonno carne in scatola
– Domenica 12.12: Piselli, ceci, lenticchie, pasta
– Domenica 19.12: Materiale scolastico per la Pediatria dell’Ospedale

Scambio degli auguri natalizi con i volontari venerdì 17 Dicembre ore 20.30 in oratorio: preghiera, tombola e panettone.

Pubblicato il
29 Novembre 2021
in Primo piano, Proposte per gli adolescenti

Campo invernale ADO a Lizzola 7-8-9 Gennaio 2022

CAMPO INVERNALE PER ADOLESCENTI
DOVE? A Valbondione, Lizzola – Garni Anna
QUANDO? partenza il 7 mattina alle ore 8.00 e ritorno il giorno 9 Gennaio
per le ore 17.00.
COSTO: 150 euro, compreso di tutto.
ATTIVITA’: Ludiche, formative e spirituali..
Attività sulla NEVE!!!!!
Per chi volesse una mattina è previsto lo sci.

Pubblicato il
27 Novembre 2021
in Storie di fede e Riflessioni

Precarietà e preghiera

Tra i tanti termini utilizzati in questo periodo, emerge la parola “precarietà”.  Con questo termine si indica prevalentemente la carenza di occupazione lavorativa ma anche, in senso più esteso, per nominare una situazione di incertezza e instabilità.

La precarietà è quella condizione propria di chi sa di non essere sempre e totalmente autosufficiente. Precario significa incerto, non sicuro, che è soggetto a subire, da un momento all’altro, un cambiamento.

Precaria è la condizione umana perché è provvisoria ed incerta, perché non ha molte garanzie di stabilità o di continuità. Vivere significa essere legati ad un contratto a termine.

Ma quale è l’etimologia del vocabolo “precario”? Deriva dal verbo latino «prex, precis» che letteralmente significa «pregare, supplicare».

Dunque la situazione “precaria” è la condizione propria in cui si trova colui che prega.

Il tempo di precarietà deve essere innanzitutto tempo di preghiera, cioè di abbandono fiducioso nelle mani di Dio.

Continua la lettura →

Pubblicato il
20 Novembre 2021
in Storie di fede e Riflessioni

Possiamo pensarci senza Dio?

L’avvicinarsi del Natale ripresenta il mistero della nostra umanità che pare possa vivere bene anche senza Dio. Il Verbo si è fatto carne e i suoi non l’hanno accolto. Non l’hanno accolto. Perché non l’hanno accolto? Per gli stessi motivi per cui oggi continuiamo a non accoglierlo. Non lo accogliamo perché ci è scomodo, perché ci richiede di fargli spazio, di cambiare. Non lo accogliamo perché poco alla volta abbiamo imparato a vivere senza di Lui. Non lo accogliamo perché siamo praticamente indifferenti a Lui,  alla sua presenza e alla sua Parola.

Esattamente come dice il cantautore Giovanni Lindo Ferretti: “Le città possono pensarsi senza Dio o anche contro Dio, per le montagne è più difficile. Persino un pensiero ateo si colora di sfumature mistiche e religiose”.

Continua la lettura →