Parrocchia e Oratorio San Giuseppe, Dalmine (BG)

il sito web della comunità parrocchiale San Giuseppe di Dalmine

Ultimi articoli pubblicati

Campo estivo adolescenti a Sestri Levante 2022

Una settimana dove proviamo ad “addomesticarci” seguendo lo stile dell’oratorio: importanza della comunità; di mettersi in gioco; crescere insieme; pensare e fare servizio per l’altro.

Siamo stati aiutati dal libro il piccolo principe.

Che cosa devo fare per addomesticarti?
“Chi sei?” domando’ il piccolo principe, “sei molto carino…”
“Sono una volpe”, disse la volpe.
“Vieni a giocare con me”, le propose il piccolo principe, sono
cosi’ triste…”
“Non posso giocare con te”, disse la volpe, “non sono
addomestica”.
“Ah! scusa”, fece il piccolo principe.
Ma dopo un momento di riflessione soggiunse:
“Che cosa vuol dire addomesticare?”
“E’ una cosa da molto dimenticata. Vuol dire creare dei
legami…”
“Creare dei legami?”
“Certo”, disse la volpe. “Tu, fino ad ora, per me, non sei che
un ragazzino uguale a centomila ragazzini. E non ho bisogno
di te. E neppure tu hai bisogno di me. Io non sono per te che
una volpe uguale a centomila volpi. Ma se tu mi
addomestichi, noi avremo bisogno l’uno dell’altro. Tu sarai per
me unico al mondo, e io saro’ per te unica al mondo”.
“Che cosa devo fare per addomesticarti?” domandò il piccolo
principe.
“Bisogna essere molto pazienti”, rispose la volpe.
“In principio tu ti sederai un po’ lontano da me, così, nell’erba.
Io ti guarderò con la coda dell’occhio e tu non dirai nulla. Le
parole sono una fonte di malintesi. Ma ogni giorno tu potrai
sederti un po’ più vicino…”
Il piccolo principe ritornò l’indomani.
“Sarebbe stato meglio ritornare alla stessa ora”, disse la
volpe.
“Se tu vieni, per esempio, tutti i pomeriggi alle quattro, dalle
tre io comincerò ad essere felice. Col passare dell’ora
aumenterà la mia felicità. Quando saranno le quattro,
incomincerò ad agitarmi e ad inquietarmi; scoprirò il prezzo
della felicità! Ma se tu vieni non si sa quando, io non saprò
mai a che ora prepararmi il cuore… Ci vogliono i riti”. Così il
piccolo principe addomesticò la volpe.

Continua la lettura →



in Attività del Gruppo Adolescenti, Il Gruppo Adolescenti, Primo piano

Giornata dell’ Adolescente e Passaggio della III media.

La giornata dell’adolescente, che oggi per la prima volta festeggiamo ed istituiamo, ci vede tutti
protagonisti. All’interno di questa festa però ritroviamo il rito di passaggio dei ragazzi di terza media che
lasciano il percorso del catechismo che ha caratterizzato la loro infanzia per entrare nel percorso
adolescenti. Noi adolescenti più grandi ancora ci ricordiamo di quando 5 anni fa fummo i protagonisti di
questa festa e come fratelli maggiori oggi vogliamo dire loro ciò che in questi anni abbiamo scoperto e ci auguriamo scoprano a loro volta.
“Abbiamo imparato che la presenza della famiglia non è così ingombrante come potrebbe sembrare. Oggi consideriamo i nostri genitori dei punti di riferimento a cui chiedere consiglio e dei pari con cui instaurare un rapporto di fiducia e di dialogo costruttivo”.
“Abbiamo imparato che l’amicizia è fondamentale. Abbiamo costruito molti rapporti profondi e duraturi ma anche altrettanti superficiali che, purtroppo, abbiamo perso per strada. Tuttavia, ognuna di queste persone è stata preziosa per la nostra crescita”.
“Abbiamo imparato a ponderare le nostre scelte e ad affrontare le decisioni con responsabilità. Sono
proprio queste che, infatti, andranno a determinare il nostro futuro, chi saremo e cosa faremo.”
“Abbiamo imparato a conoscerci e ad accettarci nei nostri punti di forza ma anche nei nostri limiti e nelle
nostre fragilità. È importante, infatti, stare bene con sé stessi per poterci aprire agli altri.”
“Abbiamo imparato a dare un valore alle nostre emozioni, a non rifiutarle ma a dargli un nome. Anche il
dolore fa parte del percorso ma è proprio riconoscendolo che può diventare un motore di crescita
personale.”
“Abbiamo imparato che da soli si può stare bene ma che non possiamo stare sempre da soli. Il giudizio degli altri è sempre lì ad attenderci ma non deve essere motivo di turbamento bensì motivo per mettersi in discussione senza lasciarci sopraffare.”
“Abbiamo imparato molte cose ma non vediamo l’ora di vivere la vita che ci aspetta e di impararne altre
ancora!”

Continua la lettura →



in Il Gruppo Adolescenti, Primo piano

Campo invernale adolescenti dicembre 2019

Anche questo campo invernale è giunto al termine: un’esperienza intensa ed indimenticabile. Nonostante la mancanza di neve, presente solo nelle vette più alte, le giornate limpide della val Seriana ci hanno regalato paesaggi mozzafiato. Partiti da Dalmine ci siamo diretti nel paesino di Castione della Presolana dove regnava la pace e il silenzio. Grazie ai nostri educatori, durante il tempo dedicato alla formazione, siamo riusciti a conoscere meglio noi stessi e tutte le altre persone del gruppo. Ovviamente non sono mancati i momenti di divertimento. Abbiamo passato la maggior parte del tempo a fare discese col bob, battaglie di palle di neve e partite a pallavolo, dove anche i meno capaci si sono messi in gioco per portare alla vittoria la propria squadra. Inoltre, un gruppo ristretto, è riuscito anche a fare qualche discesa sulle piste da sci del Monte Pora. All’interno della casa eravamo divisi in gruppi: ognuno aveva delle mansioni specifiche da compiere, che spaziavano dal lavare i piatti al preparare da mangiare. In questi piccoli ma per noi difficili ed insoliti compiti, siamo riusciti ad aiutarci a vicenda e a rendere piacevoli anche i lavori più noiosi. Penso che questa sia la cosa più entusiasmante della vita in convivenza.

Continua la lettura →



in Attività del Gruppo Adolescenti, Comunità in rete, Primo piano