Parrocchia e Oratorio San Giuseppe, Dalmine (BG)

il sito web della comunità parrocchiale San Giuseppe di Dalmine

Pubblicato il
8 Maggio 2021
in Storie di fede e Riflessioni

Rielaborare il lutto

Quanto tempo ci occorre per rielaborare un lutto? Quali sono i passi da compiere per riuscire a farlo? La morte di una persona cara può addirittura diventare occasione per riprendere nuova forza per vivere e per rivisitare il nostro modo di intendere la serenità, la bellezza e l’esistenza stessa.

Questo è il sentiero percorso da Eric-Emmanuel Schmitt, uno degli autori contemporanei più convincenti, nel suo ultimo libro intitolato “Diario di un amore perduto”. Egli narra la morte della sua amata mamma e redige un diario dei mesi successivi: ci vogliono due anni, dice, per elaborare un lutto.

Ritrascrivo le prime e le ultime parole del libro. Il diario inizia con queste parole: “Mamma è morta stamattina. È la prima volta che mi fa soffrire.

Il libro termina così: “Stamattina mamma è viva, e non è l’ultima volta che mi regalerà gioia.

Continua la lettura →

Pubblicato il
3 Maggio 2021
in Comunicazioni dalla Segreteria dell'Oratorio, Comunità in rete, Primo piano

Riapertura Oratorio San Giuseppe in zona Gialla, Ripartiamo Insieme… Abbiamo bisogno anche di te!

Riapertura Oratorio San Giuseppe in zona Gialla

Se qualcuno vuole darci una mano per la riapertura dell’oratorio compili il modulo cliccando sul link:

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSdAmpozXkQhKKlbwJ0t346A9JpC8JDmpfRSdEA-fRV_507nkA/viewform?usp=sf_link

Clicca sull’immagine per vederla in pdf e compilare il link.

 

Pubblicato il
3 Maggio 2021
in Storie di fede e Riflessioni

La gioia va coltivata

Ho trovato un appunto su un mio vecchio quaderno che, coll’avanzar del tempo, ritrovo ancor più vero. Quando la vita suona l’ora della raccolta si sentono, senza aver fatto troppo di male, mille piccoli disgusti di se stesso, il cui totale non fa un rimorso pieno, ma un disagio oscuro.

L’ho riletto pochi giorni fa citato nel libro “A riveder le stelle” il volume di Aldo Cazzullo su Dante, il poeta che inventò l’Italia.

Scopro che queste parole, contenute nel Cyrano di Bergerac, le pronuncia un certo De Guiche, il prepotente riccone che vuole portar via Rossana da Cyrano. Quando è il momento di tirare le somme, della vita o di qualche esperienza, si guarda indietro: non si è mai fatto nulla di troppo male per avere un rimorso, ma è la somma di tanti piccoli disgusti a generare un continuo e oscuro disagio.

Continua la lettura →

Pubblicato il
24 Aprile 2021
in Storie di fede e Riflessioni

Chiesa in uscita?!

La fotografia non è un granché.

Nel 1957 don Lorenzo Milani pubblica la sua prima opera intitolata “Esperienze pastorali” nella quale l’autore raccoglie i suoi pensieri relativi al periodo da lui trascorso come cappellano a San Donato.

Rileggendo la vita della parrocchia egli si interroga sulla vita dei fedeli, sulla loro condizione sociale e sul loro rapporto con la fede. Questo suo primo libro nel 1958 venne ritirato dal commercio per volere del Sant’Uffizio. Solamente pochi anni fa, per volere di papa Francesco, sono state tolte le proibizioni e “Esperienze pastorali” è tornato ad essere un prezioso strumento per conoscere la profezia di don Milani.

Papa Francesco insiste in ogni suo scritto o discorso a descrivere il suo sogno per una chiesa in uscita, una chiesa missionaria.

Ho sempre fatto un po’ di fatica a capire cosa significa questa espressione: “Chiesa in uscita”. Uscire da dove e per andare verso cosa?

Continua la lettura →

Pubblicato il
19 Aprile 2021
in Comunità in rete, Il CRE, il CRI, Primo piano

C.R.E 2021 SEI PRONTO A DARCI UNA MANO??

Sei un ADOLESCENTE?
Vuoi metterti al servizio dei più piccoli?Compila il modulo qui sotto per dare la tua disponibilità:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfpVmWRDYxP3NfbyGriTFn9S2RbUu8c3eDemqet7zIxMsf0NQ/viewform?usp=sf_link

Sei un GIOVANE?
Sei maggiorenne? Hai voglia di aiutarcia realizzare il C.R.E.? Compila il link qui sotto:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfJIf1asHPIa_oe06nQ3Va05y0XwCwSG9YopUjCFEIrlhGQOQ/viewform?usp=sf_link

Sei un ADULTO?
Hai voglia di renderti disponibile?
Compila il link qui sotto per dare la tua disponibilità:
https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfRZtklds3G1oBdTUMq6EBztC5kstdPiEUNe4zV-MnPTe10qA/viewform?usp=sf_link

Pubblicato il
17 Aprile 2021
in Storie di fede e Riflessioni

Dimmi come fotografi e ti dirò chi sei

Tutti, nell’epoca dello smartphone e dei social abbiamo iniziato a fotografare ininterrottamente e abbiamo la memoria del nostro telefono sempre colma per le innumerevoli immagini che traffichiamo.

Se penso a come si facevano le fotografie una volta viene proprio da sorridere: ci voleva molto tempo, occorreva una macchina, la pellicola, lo sviluppo… come è cambiata la fotografia ai tempi dei selfie. La macchina fotografica si usava in occasioni speciali, un matrimonio, una festa, un viaggio. Oggi ci sentiamo tutti fotografi, in tempo reale, immediatamente.

Gli esperti parlano giustamente di iperfotografia e le parole d’ordine sono: scattare, elaborare, condividere.

La cosa bella è che oggi la fotografia è molto accessibile e non la usiamo solo per immortalare momenti importanti ma anche per esprimerci. Magari per esprimere sentimenti e idee profonde oppure cose banali, ovvie o inutili, comunque sempre espressione di ciò che siamo.

Continua la lettura →