Parrocchia e Oratorio San Giuseppe, Dalmine (BG)

il sito web della comunità parrocchiale San Giuseppe di Dalmine

Pubblicato il
27 gennaio 2020
in Storie di fede e Riflessioni

L’alfabeto della Parrocchia 3: U come UOVO DI COLOMBO

A volte succede di trovarci di fronte a problemi che ci sembrano insolubili e poi con una trovata semplice viene trovata una soluzione. Ogni problema sembra facile, una volta risolto, ma occorre che ci sia un colpo di genio per proporre soluzioni apparentemente banali che invece si mostrano vincenti. E, come dire, la scoperta dell’acqua calda.

Quando una famiglia vive un problema che sembra senza soluzione, quando una parrocchia si interroga sulla propria missione e sulla costruzione della comunità, quando insomma ci troviamo di fronte a problemi che sembrano più grandi delle risorse a disposizione, occorrerebbe un lampo di genio per trovare una soluzione. Per scoprire alla fine che la soluzione è semplice e a volte perfino banale, come l’uovo di Colombo.

Continua la lettura →

Pubblicato il
19 gennaio 2020
in Storie di fede e Riflessioni

L’alfabeto della Parrocchia 3: T come TERRITORIO

Il rapporto parrocchia-territorio è un tratto essenziale dell’identità, della vita e della missione della chiesa. La parrocchia da sempre rappresenta la “Chiesa visibile stabilita su tutta la terra”, come afferma il Concilio Vaticano II. Il legame con il territorio è dato dai confini geografici ma soprattutto dall’ambiente sociale e culturale dove la gente vive i momenti principali della sua esistenza: la famiglia, il lavoro, il tempo libero e le strutture istituzionali.

Nella storia la Chiesa ha sempre cercato di inserirsi nei diversi territori del mondo, ha sempre cercato di accogliere e di conoscere le forme culturali che ha incontrato, ha sempre cercato di mostrare vicinanza e solidarietà con la realtà che la circonda, offrendo ciò che le è più proprio: la forza viva del Vangelo e lo sforzo per la promozione umana.

Oggi i tratti che caratterizzano il territorio sono radicalmente cambiati: l’individualismo, la crescente mobilità, la tecnologia, il relativismo… sono tutti aspetti che hanno profondamente modificato il territorio in cui viviamo, frammentandolo e indebolendo il senso di appartenenza a favore di un anonimato sempre più diffuso.

Continua la lettura →

Pubblicato il
13 gennaio 2020
in Calcio, Comunità in rete, I grandi eventi, Primo piano

Due giorni di sport a Lonno 4-5 Gennaio 2020 A.S.D. O.S.G.

Ciao sono Matteo faccio parte della squadra giovanissimi a 11 dell O.S.G.siamo andati a Lonno, quando sono arrivato ero molto emozionato , volevo già iniziare ad allenarmi con i miei compagni. Ci hanno diviso nelle camere  per fortuna ero con i miei amici e un’altro ragazzo che non conoscevo ma era molto simpatico.Passare il tempo in un’altro posto e con persone diverse mi ha aiutato molto anche grazie agli allenatori che erano sempre presenti e ci hanno fatto fare tante cose nuove un po’ faticose ma mi sono divertito molto ed ho fatto nuove amicizie.

Un giovanissimo.

Continua la lettura →

Pubblicato il
12 gennaio 2020
in Storie di fede e Riflessioni

L’alfabeto della Parrocchia 3: S come STANCHEZZA

Molti sono i tipi di stanchezza e altrettante le cause per cui ci stanchiamo.

C’è una stanchezza fisica, dopo uno sforzo fisico, dopo il lavoro, le forze vengono meno e ci si deve fermare. Più avanza l’età e più ci si stanca, anche per poco. C’è poi una stanchezza morale, la spossatezza dell’animo, causata dalla tensione, dalle emozioni, dalle preoccupazioni. C’è una stanchezza dovuta alla perdita di interesse, a volte la stanchezza assomiglia alla perdita di fiducia, oppure alla delusione nei confronti di cose o persone o situazioni alla quali prima si era attaccati.

Continua la lettura →

Pubblicato il
6 gennaio 2020
in Attività del Gruppo Adolescenti, Comunità in rete, Primo piano

Campo invernale adolescenti dicembre 2019

Anche questo campo invernale è giunto al termine: un’esperienza intensa ed indimenticabile. Nonostante la mancanza di neve, presente solo nelle vette più alte, le giornate limpide della val Seriana ci hanno regalato paesaggi mozzafiato. Partiti da Dalmine ci siamo diretti nel paesino di Castione della Presolana dove regnava la pace e il silenzio. Grazie ai nostri educatori, durante il tempo dedicato alla formazione, siamo riusciti a conoscere meglio noi stessi e tutte le altre persone del gruppo. Ovviamente non sono mancati i momenti di divertimento. Abbiamo passato la maggior parte del tempo a fare discese col bob, battaglie di palle di neve e partite a pallavolo, dove anche i meno capaci si sono messi in gioco per portare alla vittoria la propria squadra. Inoltre, un gruppo ristretto, è riuscito anche a fare qualche discesa sulle piste da sci del Monte Pora. All’interno della casa eravamo divisi in gruppi: ognuno aveva delle mansioni specifiche da compiere, che spaziavano dal lavare i piatti al preparare da mangiare. In questi piccoli ma per noi difficili ed insoliti compiti, siamo riusciti ad aiutarci a vicenda e a rendere piacevoli anche i lavori più noiosi. Penso che questa sia la cosa più entusiasmante della vita in convivenza.

Continua la lettura →

Pubblicato il
4 gennaio 2020
in Storie di fede e Riflessioni

L’alfabeto della Parrocchia 3: R come RIFLETTERE

Il tempo natalizio ci lascia un’immagine efficace di cosa voglia dire “riflettere”: è il personaggio chiave del presepio, Maria, che come dice l’evangelista Luca serbava tutte queste cose meditandole nel suo cuore. Riflettere vuol dire meditare per custodire, come in uno scrigno, tutto quello che ci capita.

Il libro sapienziale del Siracide a questo proposito, contiene una grande osservazione: La scienza del saggio cresce come un fiume in piena e il suo consiglio è come sorgente di vita. La mente dello stupido invece è come un vaso frantumato, non può conservare quello che impara (Sir. 21).

Continua la lettura →