Parrocchia e Oratorio San Giuseppe, Dalmine (BG)

il sito web della comunità parrocchiale San Giuseppe di Dalmine

Ultimi articoli pubblicati

L’alfabeto della Parrocchia 3: C come CARITAS PARROCCHIALE

La Caritas parrocchiale è l’organismo pastorale che ha il compito di animare, coordinare e promuovere la testimonianza della carità nella comunità.

La sua funzione è prevalentemente pedagogica, cioè punta a fare in modo che ogni battezzato maturi sempre più la consapevolezza che non c’è fede cristiana se non si testimonia la carità nella concretezza della vita attraverso il servizio, la prossimità e l’ospitalità, il dono di sé, l’attenzione alle necessità di chi ci vive accanto ma anche l’attenzione ai problemi del mondo che affliggono i poveri.

Molti interpretano la Caritas come uno dei tanti gruppi parrocchiali, pensando che siano solo i membri della Caritas a doversi preoccupare della testimonianza della carità. Ovviamente non può essere così. D’altra parte sappiamo bene che molti gesti di carità dei cristiani rimangono per lo più nascosti. Non sappia la tua sinistra cosa fa la tua destra … di evangelica memoria. Fanno dunque parte della Caritas tutti coloro che vivono la carità. È tuttavia necessario che la carità sia organizzata per essere meglio promossa ed abbia la visibilità profetica della testimonianza.

Continua la lettura →



in La Caritas, Storie di fede e Riflessioni

Il percorso di formazione Caritas parrocchiali di Dalmine

Anno pastorale 2013-2014 – Primo Incontro
La Caritas: strumento educativo e pastorale della Comunità
Fondamenti pastorali dell’azionedi una Caritas parrocchiale

La Caritas parrocchiale: senso di una presenza e suo ruolo educativo-pedagogico nel servizio della carità. La Caritas si inserisce nell’ambito delle tre dimensioni dell’essere Chiesa.
La sua funzione è pedagogica, cioè attraverso uno stile di presenza e di sollecitazione “pensare” il cammino di crescita della comunità cristiana nell’aprirei suoi occhi per vedere le situazioni di disagio e di bisogno prossime e lontane e favorire una presa di coscienza e di prossimità da parte della stessa.

Continua la lettura →



in L'attività della Caritas Parrocchiale

Il progetto della Caritas Parrocchiale

Cos’è la Caritas parrocchiale

È l’organismo pastorale istituito per animare la Parrocchia, affinché la Parrocchia stessa cresca nella carità e testimoni la carità non come fatto personale, ma come esperienza comunitaria.
La Caritas non è un gruppo caritativo in più rispetto a quelli già esistenti. Suo compito prioritario è di stimolare la Parrocchia perché non si assopisca nel vivere il comandamento dell’Amore.
Il cuore dell’attenzione della Caritas non sono i poveri, ma è lo sguardo alla comunità intera perché tutti si domandino: come fare per comprendere che se non si vive la carità non si è cristiani, discepoli di Gesù?
Il cuore della Caritas è lo sguardo sulla comunità perché la comunità sia secondo il cuore di Gesù. Continua la lettura →



in L'attività della Caritas Parrocchiale

08.04.2013 Assemblea: la Caritas interparrocchiale

Lunedì 8 Aprile alle 21.00 nella Parrocchia di Brembo si terrà il secondo  incontro per tutti i gruppi della Parrocchia sul tema della Caritas. Saranno presenti don Claudio Visconti, direttore della Caritas diocesana e un collaboratore di un Centro Caritas parrocchiale della diocesi, che ci illustrerà l’organizzazione e la gestione di un centro Caritas.



in la Caritas interparrocchiale, Proposte per gli adulti, Proposte per i giovani

Caritas – Centro Primo Ascolto (C.P.A.)

1.  E’ una realtà promossa dalle Parrocchie dove le persone in difficoltà possono incontrare dei volontari preparati per ascoltarle e accompagnarle nella ricerca di soluzione ai propri problemi. Valutata la situazione gli operatori cercano di definire con la persona ascoltata un progetto di aiuto specifico, sostenibile e rispettoso delle potenzialità e della dignità di ciascuno. Nell’ambito di questo progetto, quando necessario e compatibilmente con le risorse della comunità, vengono offerti degli aiuti concreti. In ogni caso viene garantita un’azione di orientamento e accompagnamento ai servizi e alle risorse del territorio.

 

2.  Attraverso il C.P.A. la comunità cristiana vive concretamente la dimensione dell’ospitalità nei confronti di chi si trova in una situazione difficile. L’attività non si esaurisce nella relazione con le persone incontrate. Implica un’interazione con il territorio finalizzata a individuare le possibili risposte ai bisogni delle persone incontrate. Sollecita una comunicazione con la comunità tesa a renderla più consapevole e corresponsabile nei confronti delle povertà accolte.

 

Aiuti concreti

  • Indumenti vari per tutti (anche intimo)
  • Biancheria varia (lenzuola, coperte, tappeti, ecc.)
  • Suppellettili per la casa (stoviglie, elettrodomestici, ecc.)
  • Pacchi alimentari (gli alimenti provengono dalle raccolte effettuate periodicamente dalle parrocchie di Brembo, Dalmine, Mariano, Sforzatica S. Andrea e dall’A.G.E.A.)
  • Lavoro – Consulenze e Aiuto per l’occupazione in generale (soprattutto riguardo all’attività di badante, ecc.)

 

Volontari

Responsabili: Consonni Domenico, Beretta Sandro

Collaboratori: Carminati Maria Rosa, Fumagalli Ornella, Martinelli Angela, Giambellini Anna, Gobbi Ettore, Martinelli Domenica, Perego Angela, Pavesi Maria Teresa, Rota Scotti Cecilia, Santamaria Roberta, Tiraboschi Pinuccia, Vescovi Angela

 

Orari di apertura del C.P.A.

Mercoledì: ore 17.00 – 19.00

Sabato: ore 9.30 – 12.00

 

Centro di Primo Ascolto

Viale Betelli, 1/A

24044 – Dalmine (Bg)

Tel. 035 370220



in Il Centro di Primo Ascolto interparrocchiale