Parrocchia e Oratorio San Giuseppe, Dalmine (BG)

il sito web della comunità parrocchiale San Giuseppe di Dalmine

L’alfabeto della Parrocchia 2: D come DALMINEDICIOTTOMAGGIO1949

Con la celebrazione Eucaristica presieduta dal Vescovo Francesco si conclude solennemente l’anno del 70° Anniversario di fondazione del nostro Oratorio. Abbiamo insistentemente proposto alla comunità parrocchiale diversi itinerari per aiutarci a vivere questo evento con un obiettivo: guardare al passato per ringraziare del presente e aprirci con speranza al futuro.

Con le molteplici proposte condivise nei mesi scorsi, il Consiglio Pastorale della Comunità e l’Equipe Educativa dell’Oratorio, hanno voluto mantenere alta l’attenzione di tutti perché l’Oratorio possa continuare ad essere ciò per cui è stato voluto: una casa per tutti, una casa accogliente, educante alla vita bella, buona e felice, la vita del Vangelo.

Nel numero unico del Bollettino parrocchiale di settant’anni fa il parroco don Sandro Bolis scriveva queste parole piene di saggezza e di profezia, parole che ci hanno sostenuto in questi mesi: “Il 18 Maggio 1949 si procedeva alla benedizione ed alla posa della prima pietra, presente S. Ecc. Mons. Vescovo (…)

Il 18 agosto avevano inizio i lavori. Tutto il resto ci è noto. Vi posso dire che l’ambiente che stiamo per inaugurare è stato curato e seguito passo passo, con la stessa passione e con lo stesso amore con cui un padre prepara una casa nuova per la famiglia che ama. Ed oggi, con gioia, ufficialmente spalanchiamo le porte di questa casa, cui abbiamo tanto più attaccato il cuore quanto più c’è costata di sacrifici, ed invitiamo i Dalminesi tutti ad entrare ed a prendere possesso. L’abbiamo preparata per voi, in quest’Anno Santo, è vostra, ma vorremmo che fosse specialmente dei giovani e degli uomini. Voi avete seguito con la mia stessa preoccupazione le varie fasi della costruzione durante la quale ebbi, non mi vergogno di confessarlo, momenti di incertezza dovuti sempre e solo a motivi finanziari. Le opere di Dio sono sempre infiorate di queste pene. La fiducia nella Provvidenza di Dio ed in quella degli uomini di buona volontà ci ha aiutato a superare le esitazioni e ad arrivare in porto. (…)

Al Signore, che tutto sa e tutto vede, lascio il compito di premiare, giacché io ne sono incapace, quanti ebbero per quest’opera, sorta sovratutto pei sacrifici dei più poveri, comprensione ed aiuto. Ai Dalminesi ed a quanti, pur non essendo di Dalmine, vogliono bene a Dalmine, rivolgo una preghiera: continuate ad amare l’Oratorio e ad interessarvi di esso perché ha bisogno ancora e molto del vostro amore e del vostro aiuto.

Al Signore, datore di ogni bene, salga la nostra preghiera di lode e di ringraziamento per tutto l’amore che circola nella comunità, per lo spirito di servizio, per l’aiuto prestato, per le relazioni buone che si costruiscono e per la testimonianza di fede che si respira.

Don Roberto

 



in 70 anni OSG, Storie di fede e Riflessioni